Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine

Il dott. Marco Piemonte eletto alla Presidenza del Collegio Italiano dei Chirurghi  

5 marzo

Nel corso dell’Assemblea elettiva recentemente svoltasi a Roma, il dott. Marco Piemonte, Direttore della Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine, è stato eletto per acclamazione Vice-Presidente 2017/2018 e Presidente 2019/2020 del Collegio Italiano dei Chirurghi.

Dopo essere stato Presidente della Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico Facciale (una delle più antiche e prestigiose Società ORL al mondo, con 125 anni di anzianità) e della Società Italiana di Rinologia, il dott. Piemonte raggiunge questo autorevole e prestigioso traguardo di rappresentanza per tutti gli specialisti chirurghi italiani.

Il Collegio dei Chirurghi riunisce infatti tutte le Società Scientifiche di branca chirurgica - in Italia sono più di 60 - che complessivamente raccolgono oltre 55 mila medici di tutte le specialità (chirurghi generali, ginecologi, ortopedici, otorinolaringoiatri, neurochirurghi, cardiochirurghi, Chirurghi plastici, ecc) impegnati nelle Università e negli Ospedali pubblici e privati di tutto il territorio nazionale e costituisce in questo settore il più importante organo di riferimento politico-gestionale italiano.

Il Collegio dei Chirurghi gestisce con continuità rapporti con istituzioni pubbliche e private, Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità in primo luogo, ed è il principale interlocutore  per la discussione e pianificazione delle problematiche di branca chirurgica e per la tutela dei diritti e della dignità professionale dei chirurghi. Le funzioni esercitate vanno da finalità di aggiornamento scientifico interdisciplinare e manageriale ai rapporti con le Istituzioni e con altre associazioni scientifiche, oltre al consolidamento del rapporto di fiducia con i cittadini e con le loro associazioni con finalità di miglioramento dei livelli di cura per i pazienti.

“ La nomina agli incarichi di Presidenza del Collegio dei Chirurghi non è solo una mia soddisfazione personale, a coronamento di una lunga carriera in ambiti scientifici e istituzionali- afferma il dott. Piemonte -  ma anche e soprattutto, in considerazione della sua valenza interdisciplinare, un importante e indiscusso riconoscimento dell’altissima qualità e della stima che l’ambiente chirurgico del Friuli Venezia Giulia e delle sue strutture ospedaliere raccoglie in ambito nazionale”.

Il Collegio - precisa il dott. Piemonte - è stato fortemente impegnato negli ultimi anni nella discussione e pianificazione di importanti provvedimenti di Legge e di Normative Nazionali con ricaduta diretta non solo sull’attività assistenziale, ma soprattutto sull’efficienza e qualità dei servizi al cittadino. Basti citare il contributo alla formulazione della recente Legge 24/2017 (nota come “Legge Gelli”) in tema di Responsabilità Professionale nel Servizio Sanitario Nazionale e, tuttora in atto, la costante e fattiva presenza ai tavoli tecnici ministeriali e dell’Istituto Superiore di Sanità in tema di Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) e Raggruppamenti Omogenei di Diagnosi (ROD/DRG) delle malattie chirurgiche, elementi irrinunciabili dal punto di vista politico-amministrativo per garantire le corrette e tempestive modalità di accesso del cittadino all’assistenza ospedaliera e in particolare alle prestazioni chirurgiche.

 “Un grosso impegno personale, quindi – conclude Piemonte – con la esclusiva finalità di assicurare ai cittadini la migliore assistenza chirurgica possibile, in linea con i più elevati e qualificati standard italiani e internazionali, ma anche di portare a livello nazionale la riconosciuta esperienza scientifica e organizzativa del Friuli-Venezia Giulia in ambito sanitario”nell’interesse dell’intera comunità regionale”.

docx Comunicato stampa 33.0 kB