Lettera alle Famiglie - VaccinareSì - AAS 3

Lettera alle Famiglie - VaccinareSì

Home  >  Azienda informa  >  Vaccinarsi  >  Lettera alle Famiglie - VaccinareSì

Ecco di seguito la lettera che verrà spedita/pubblicata dai Sindaci del Medio Friuli, concordata con i Sindaci stessi.

Codroipo,  5 maggio 2017

Gentilissima Famiglia,

a seguito degli ultimi accadimenti che hanno coinvolto il distretto di Codroipo e che hanno messo in luce il problema delle “mancate vaccinazioni”, abbiamo pensato di spiegare in modo semplice e sintetico quali saranno le prossime azioni che l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 ha messo in essere. Tutte le azioni sono state condivise a un tavolo regionale che vede la partecipazione di medici pediatri, medici di sanità pubblica, virologi, assistenti sanitarie e epidemiologi; per dare la massima trasparenza alle nostre azioni abbiamo invitato al tavolo anche una rappresentanza dei Sindaci e un rappresentante di Cittadinanzattiva. Questo tavolo ha attivato un piano straordinario denominato “VACCINARE – SÌ” e assieme ai Sindaci del Distretto 4 abbiamo deciso di farvi avere questa lettera.

L’AZIENDA COSA INTENDE FARE?

l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 3  metterà in atto una campagna straordinaria chiamata “VACCINARE – SÌ” che prevede di vaccinare nuovamente tutte le persone che hanno ricevuto una vaccinazione nel periodo 16 novembre 2009-18 dicembre 2015 nelle giornate in cui era in servizio la professionista.  La scelta, condivisa al tavolo di lavoro e con tutti i Sindaci del Medio Friuli è stata fatta assumendo il principio di massima precauzione.

COSA SIGNIFICA?

Significa che tutte le persone che nel periodo 16 novembre 2009-18 dicembre 2015 hanno ricevuto una vaccinazione nelle giornate in cui la professionista era in servizio, verranno chiamate a casa da un operatore del Call center regionale e riceveranno un appuntamento. In questo appuntamento ci sarà una prima fase di dialogo con operatori esperti con cui condividere il piano vaccinale, e una seconda fase in cui verrà eseguita la vaccinazione. Non serve recarsi agli sportelli o negli uffici del distretto per prendere l’appuntamento perché tutti verranno chiamati secondo un calendario pianificato. Se non verrete chiamati significa che il vostro percorso vaccinale non presenta dubbi.  I Pediatri di Libera Scelta sono informati della procedura.

CON CHE TEMPI?

Le telefonate e le vaccinazioni  sono iniziate già martedì 2 maggio e seguono dei criteri di priorità, per cui i primi a essere chiamati saranno i  bambini/ragazzi che hanno effettuato l’intero ciclo di vaccinazioni nei giorni compresi tra 16 novembre 2009 - 18 dicembre 2015 e in cui era in servizio la professionista. Per questo gruppo di persone puntiamo a chiudere le chiamate entro metà maggio e a completare la prima somministrazione entro fine maggio 2017. Successivamente, verranno richiamate tutte le altre persone, che hanno effettuato solo una parte delle vaccinazioni (per ciascun tipo) nei giorni sopra indicati. In tutti i casi in cui serve, alla prima dose seguiranno i richiami, come di consueto.  Ci siamo dati l’obiettivo di completare l’intero piano straordinario “VACCINARE-SÌ”  entro l’anno.

SE VOGLIO PIU’ INFORMAZIONI A CHI MI POSSO RIVOLGERE?

  1. Sul sito internet della AAS3 (www.aas3.sanita.fvg.it) è stato attivato un mini-sito dedicato in cui sono pubblicate tutte le informazioni e c’è una sezione FAQ con le domande più frequenti e le risposte specifiche
  2. È attiva una casella di posta e mail dedicata a cui si possono inviare le proprie domande: vaccinaresi@aas3.sanita.fvg.it
  3. Chi vuole si può iscrivere al servizio whatsAAS3 (le istruzioni sono sul sito internet della AAS3) e ricevere così sul proprio telefonino gli aggiornamenti
  4. C’è un numero verde, attivo dalle ore 17:00 alle ore 21:00 di tutti i giorni, inclusi sabato e festivi: il numero è 800 423 445

Siamo consapevoli che quanto sta accadendo si accompagna a paura e preoccupazione ma vogliamo rassicurarvi che non ci sono pericoli immediati, tuttavia per garantire una protezione stabile e duratura a tutti singolarmente e alla comunità, abbiamo  ritenuto necessario mettere  in atto questo piano straordinario.

Un cordiale saluto

L’Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli