Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine

Centro Regionale Trapianti FVG

Regione FVG


Rete Nazionale Trapianti

  • Presentazione del Centro Regionale Trapianti

    Il Centro Regionale Trapianti (CRT) è una struttura organizzativa presente in ogni regione che coordina le procedure di donazione-trapianto. Il sistema prevede un accurato controllo di qualità che si esplica attraverso diversi passaggi e procedure di sicurezza atte a garantire il miglior risultato finale. In Friuli Venezia Giulia il Centro Regionale Trapianti, è stato istituito nel corso del 2006 sulla base della legge 91/99, con l’obiettivo di dare elementi di stabilità, qualità e garanzia, nell’attività di donazione e trapianto, attraverso l’ottimizzazione dei livelli organizzativi, quantitativi e qualitativi del Sistema Regionale Trapianti.

  • Il processo di Donazione

    La donazione degli organi e dei tessuti è un atto di grande valore etico, il solo in grado di salvare o migliorare sensibilmente la vita di pazienti affetti da insufficienze d’organo irreversibili attraverso il trapianto. La donazione può avvenire in diverse circostanze: nel corso della vita quella del sangue, del midollo, di alcuni organi quali reni, polmoni, fegato, al momento del parto quella del sangue del cordone ombelicale, o al momento del decesso per altri organi e tessuti. Nella maggior parte dei casi, i trapianti di organi e tessuti sono eseguiti con organi donati al momento della morte. Il processo di Donazione-Trapianto di organi è un percorso complesso che ha inizio da un irreversibile danno encefalico che si concretizza in una procedura salvavita per i pazienti in attesa di trapianto solo grazie alla disponibilità a donare ovvero ad un atto di grande generosità.

  • Trapianto
  • Dati attività del Sistema Regionale Trapianti FVG
  • Normativa, protocolli e linee guida
  • Formazione svolta dal CRTFVG

    Il trapianto di organi e di tessuti è una terapia consolidata, l’unica in grado di salvare o migliorare sensibilmente la vita di pazienti affetti da insufficienze d’organo irreversibili, ma per il raggiungimento di tale obbiettivo sono necessari lavoro d’equipe, conoscenze e competenze condivise. Per ottenere un rafforzamento della “cultura della donazione”, prima che nella popolazione, negli operatori sanitari, è utile e necessaria una formazione tecnico-scientifica e comunicativo-relazionale specifica e continua, per il personale medico ed infermieristico delle strutture che si occupano delle varie fasi della donazione di organi. I corsi riportati nell’offerta formativa sono sempre rivolti a tutta la rete regionale trapianti.

  • Progetto TVD Scuole
  • Risposta alle domande più frequenti
  • Numeri Utili
  • La mia religione approva

    Qual è il punto di vista delle religioni?

  • Contatti con Associazioni
  • News
  • Link